Archivio giurisprudenziale nazionale GRATIS.

Archivio giurisprudenziale nazionale
Archivio giurisprudenziale nazionale GRATIS su pst.giustizia.it

Sul portale dei servizi telematici è attivo il servizio gratuito di consultazione dell’archivio giurisprudenziale nazionale.

Sul portale pst.giustizia.it (a cui sono dedicati anche questi articoli -> Come accedere al REGINDE; –> come pagare il contributo unificato telematico on line –> come usare i punti d’accesso PDA) da un po’ di tempo è attivo un servizio che consente la consultazione di alcune sentenze di merito rese da tutti i Tribunali italiani (Tribunali e Corti d’Appello – tutte le sezioni. Sono esclusi i Giudici di Pace).

Si tratta di un servizio unico (denominato appunto ‘archivio giurisprudenziale nazionale‘), riservato ad operatori del settore giustizia (quindi anche e soprattutto agli avvocati – previa autenticazione c.d. ‘forte’ con smartcard/CNS), che sfrutta il gran lavoro fatto dalle c.d. cancellerie più virtuose, di pubblicare ed indicizzare alcuni provvedimenti decisori resi dai giudici dei Tribunali d’Italia. Non tutti i provvedimenti decisori vengono pubblicati: la scelta è sempre rimessa al magistrato che potrà, dalla sua Consolle, selezionare le sentenze che finiranno nell’archivio. L’indicizzazione delle decisioni è potenzialmente molto utile sia perché consente agli altri magistrati di conoscere (ed eventualmente adottare) l’orientamento dell’ufficio su simili questioni, sia perché mostra in anticipo agli avvocati come impostare un determinato giudizio.

Archivio giurisprudenziale nazionale GRATIS su pst.giustizia.it: come si accede.

Il punto di partenza è sempre pst.giustizia.it. Visitando il portale, previa autenticazione con CNS è possibile accedere al servizio ‘archivio giurisprudenziale nazionale’, che è completamente GRATUITO. Sulla parte superiore della prima pagina del sito https://pst.giustizia.it, cliccare su LOGIN. Inserire, quindi, la smartcard o il dispositivo di firma in dotazione, e procedere con l’autenticazione selezionando il certificato e, quando richiesto, digitando il PIN di accesso al dispositivo.

clicca per ingrandire. archivio giurisprudenziale nazionale

Dopo l’autenticazione, sarà possibile accedere alle ‘aree riservate’ del portale. Appariranno, infatti, i pulsanti ACCEDI in corrispondenza di tutti i servizi riservati. Dovremo cliccare su ACCEDI in corrispondenza della voce ‘ARCHIVIO GIURISPRUDENZIALE NAZIONALE’

clicca per ingrandire. Archivio giurisprudenziale nazionale

Apparirà il form di ricerca. Sarà possibile cercare sentenze e ordinanze, sia a livello distrettuale che nazionale (v. freccia verde) mettendo una spunta sull’apposita opzione. La ricerca potrà essere addirittura mirata su una sezione in particolare (indicando addirittura il nome del giudice e la materia – v. freccia blu), per un arco temporale predefinito (v. freccia gialla) o per riferimenti normativi e giurisprudenziali.

clicca per ingrandire. Archivio giurisprudenziale nazionale

Ma la ricerca sicuramente più interessante è quella per ‘parole chiave‘ che si trova in fondo alla pagina. E’ possibile, infatti, inserire una o più parole chiave (v. freccia viola) per cercare le sentenze/ordinanze (freccia rosa) che più ci interessano. Possiamo anche selezionare in quale modo i provvedimenti saranno ordinati (cioè per anno, numero di ruolo, ufficio, data deposito – v. freccia gialla) e se preferiamo che vengano visualizzate anche le sentenze analogiche digitalizzate per scansione (freccia rossa). Non ci resta che cliccare su ESEGUI RICERCA per procedere.

clicca per ingrandire. riempimento campi ricerca

Il risultato della ricerca vi consentirà di prendere visione dei provvedimenti decisori attinenti alle parole chiave inserite, che sono addirittura scaricabili in formato pdf (freccia azzurra -> sul link ATTI)

clicca per ingrandire. Output ricerca

Non resta che provare…

Note a piè di pagina
  1. []
About Michele Iapicca 296 Articoli
Ha conseguito la laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Messina nel 2001. Ha svolto la pratica forense presso lo Studio Legale Provenzano in Cosenza, conseguendo l’abilitazione nel 2003. E’ iscritto all’albo dei Conciliatori presso la Camera di Commercio di Cosenza ed è attualmente Conciliatore presso lo stesso Ente. E’, altresì, iscritto nell’albo degli Arbitri presso la Camera Arbitrale ‘C. Mortati’ della CCIAA di Cosenza. Il suo nominativo è presente sia nell’albo dei difensori di ufficio che in quello del gratuito patrocinio per i non abbienti (nella sezione diritto civile). Si occupa prevalentemente di processo telematico, diritto civile, fallimentare, separazioni e divorzi, appalti, infortunistica in generale, recupero crediti ed esecuzioni, diritto tributario, consulenza specialistica ad imprese.