Nuove modifiche al PCT – Errore Atto non conforme alle specifiche

Errore Atto non conforme alle specifiche

Nuove modifiche al PCT – Errore Atto non conforme alle specifiche

Aggiornamento specifiche tecniche settembre 2018

Nel mese di settembre il Portale dei servizi telematici ha segnalato diverse interruzioni nel servizio informatizzato delle cancellerie civili.
L’ultima interruzione è ancora in corso e durerà fino a lunedì 17/09.
Il blocco dei servizi è stato necessario per consentire ai tecnici l’aggiornamento del sistema con nuove specifiche tecniche.

Nuove modifiche al PCT

Le modifiche

Le modifiche introdotte riguardano in larga parte le sezioni fallimentare ed esecuzioni.
Con i nuovi XSD sarà concesso, ad esempio, al curatore di depositare la proposta di verbale dello stato passivo oppure l’elenco dei creditori e/o dei titolari di diritti reali, oppure la ridefinizione dei crediti in seguito allo scioglimento di una riserva, ecc.

Nelle esecuzioni è stata fatta una profonda revisione delle informazioni anagrafiche creditori e debitori.
In alcuni atti telematici sono stati introdotti campi da compilare obbligatoriamente e che in passato erano facoltativi, come ad esempio, il codice fiscale e l’indirizzo della parte istante il pignoramento, del debitore e dell’interveniente.

Sarà introdotto un nuovo atto telematico per il rapporto riepilogativo sintetico sia del curatore che del delegato nelle procedure esecutive.
Il nuovo atto telematico del delegato sarà “rapporto riepilogativo immobiliare sintetico” e contiene un sottoinsieme minimale di dati del rapporto riepilogativo semestrale.

Nuove modifiche al PCT

Errore Atto non conforme alle specifiche

In seguito alle modifiche introdotte, dopo aver spedito la busta, nella terza PEC di controllo automatizzato, potreste ricevere un insolito alert di cancelleria:
“ERROR “Atto non conforme alle specifiche: il DatiAtto XML non risulta essere strutturato in conformità alle specifiche tecniche per questo deposito.””
Errore Atto non conforme alle specifiche
Si tratta di un errore conseguente all’invio di una busta contenente XSD ‘modificati’ e per questo ‘deprecati’.
Ma non disperate: trattandosi di errore NON FATALE la cancelleria sarà tenuta ad accettare gli atti.

L’elenco di tutte le innovazioni è pubblicato sul sito pst.giustizia.it oppure è scaricabile cliccando su questo link.

About Michele Iapicca 274 Articoli
Ha conseguito la laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Messina nel 2001. Ha svolto la pratica forense presso lo Studio Legale Provenzano in Cosenza, conseguendo l’abilitazione nel 2003. E' stato premiato dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Cosenza, con la Toga d’argento, nell'anno 2004. E’ iscritto all’albo dei Conciliatori presso la Camera di Commercio di Cosenza ed è attualmente Conciliatore presso lo stesso Ente. E’, altresì, iscritto nell’albo degli Arbitri presso la Camera Arbitrale ‘C. Mortati’ della CCIAA di Cosenza. Il suo nominativo è presente sia nell’albo dei difensori di ufficio che in quello del gratuito patrocinio per i non abbienti (nella sezione diritto civile). Si occupa prevalentemente di diritto civile, fallimentare, separazioni e divorzi, appalti, infortunistica in generale, recupero crediti ed esecuzioni, diritto tributario, consulenza specialistica ad imprese.