[Recensione programmi PCT gratuiti] Principe PCT – puntata 11: come fare una fattura elettronica

Come sincronizzare il fascicolo telematico con quello di studio

[Recensione programmi PCT gratuiti] Principe PCT – puntata 11:

Come fare una fattura elettronica con PrincipePCT

In questa guida n. 11 dedicata a Principe PCT, prodotto informatico della LegaliOnLine vedremo come creare una fattura elettronica.
Se ancora non disponete di una copia gratuita di prova di Principe PCT CLICCATE QUI.

Se avete perso le precedenti puntate, usate i link che seguono:
[Recensione programmi PCT gratuiti] Principe PCT – puntata 1: presentazione ed installazione.
[Recensione programmi PCT gratuiti] Principe PCT – puntata 2: automazione controlli polisweb
[Recensione programmi PCT gratuiti] Principe PCT – puntata 3: creazione fascicoli e faldoni
[Recensione programmi PCT gratuiti] Principe PCT – puntata 4: agenda e sincronizzazione con Google calendar
[Recensione programmi PCT gratuiti] Principe PCT – puntata 5: notifica a mezzo PEC
[Recensione programmi PCT gratuiti] Principe PCT – puntata 6: deposito busta telematica
[Recensione programmi PCT gratuiti] Principe PCT – puntata 7: le utility per tutti i giorni
[Recensione programmi PCT gratuiti] Principe PCT – puntata 8: usare Principe come gestore di posta certificata
[Recensione programmi PCT gratuiti] Principe PCT – puntata 9: come chiedere assistenza
[Recensione programmi PCT gratuiti] Principe PCT – puntata 10: come fatturare con PrincipePCT

Con Principe PCT non dovete più preoccuparvi della fatturazione.
Come abbiamo visto nelle guide precedenti il programma è dotato di strumenti che consentono di tenere sotto controllo le finanze e di gestire i registri antiriciclaggio.
Basta cliccare dal menu principale la voce CONTABILITA’ per fare apparire il sottomenu per la fatturazione.
Le voci cliccabili sono:
1) Elenco fatture in uscita
2) Elenco fatture in entrata
3) Riepilogo annuale
4) Fatture forfetaria o Nota di credito
5) Antiriciclaggio
Come fare una fattura elettronica con PrincipePCT


Per redigere una fattura nuova basterà cliccare sul primo pulsante ELENCO FATTURE IN USCITA e seguire il tutorial che si trova su questa pagina [Recensione programmi PCT gratuiti] Principe PCT – puntata 10: come fatturare con PrincipePCT

Dopo avere contabilizzato il documento fiscale, è possibile trasformarlo in fattura elettronica.
Vediamo come.
NB. Questa è una funzione ‘a pagamento’. Per poterla utilizzare è necessario disporre della versione completa di Principe PCT o del Modulo Contabilità.

Per configurare i nuovi parametri di fatturazione elettronica, basta andare in ANAGRAFICA, poi RESPONSABILE e infine sul tab PARAMETRI.
Nella relativa scheda si dovranno inserire i parametri per la fatturazione elettronica, cioè l’IBAN, il numero progressivo, l’indirizzo PEC del sistema di interscambio, ecc.
Come fare una fattura elettronica con PrincipePCT


Poi, in Anagrafica cliccate sul + ed inserite i dati di ogni soggetto della pubblica amministrazione a cui destinerete le prossime fatture (ad esempio i tribunali, comuni, regioni), prestando attenzione ad inserire il Codice Ufficio per la fatturazione elettronica.
Senza il codice, infatti, non è possibile inviare la fattura.
Come fare una fattura elettronica con PrincipePCT


A questo punto andate su File, Contabilità e poi Elenco Fatture in Uscita, impostate il primo o secondo sezionale nel quale avete memorizzato precedentemente le fatture. Poi selezionate il rigo della fattura che volete trasformare in fattura elettronica e cliccate sul bottone “elettr”. Una finestra di pop-up vi chiederà se intendete trasformare la fattura esistente in una fattura elettronica.
Come fare una fattura elettronica con PrincipePCT


Cliccando su SI, si aprirà la scheda di dettaglio della fattura elettronica (v. foto in basso).
Basterà compilare tutti i campi. Nei tab posti sulla parte superiore della scheda sarà possibile inserire, ad esempio, alcuni dati opzionali richiesti dall’ente debitore, oppure allegare uno o più file (es. il decreto di liquidazione del gratuito patrocinio).
Infine basta cliccare sul pulsante Verifica ed il programma avvierà in automatico un controllo del documento e dei dati da inviare al sistema di interscambio. Se l’esito del controllo è positivo, si illuminerà il pulsante INVIA, altrimenti Principe vi dirà cosa è ancora necessario inserire per completare il processo di fatturazione.
Potrete, ovviamente, salvare la fattura (pulsante SALVA), ovvero visualizzarne il codice XML (pulsante VISUALIZZA XML) ed inoltre stamparne una copia (pulsante STAMPA).
Come fare una fattura elettronica con PrincipePCT



Insomma, più facile di così…

Se ancora non disponete di una copia gratuita di prova di Principe PCT CLICCATE QUI.

Se avete perso le precedenti puntate, usate i link che seguono:
[Recensione programmi PCT gratuiti] Principe PCT – puntata 1: presentazione ed installazione.
[Recensione programmi PCT gratuiti] Principe PCT – puntata 2: automazione controlli polisweb
[Recensione programmi PCT gratuiti] Principe PCT – puntata 3: creazione fascicoli e faldoni
[Recensione programmi PCT gratuiti] Principe PCT – puntata 4: agenda e sincronizzazione con Google calendar
[Recensione programmi PCT gratuiti] Principe PCT – puntata 5: notifica a mezzo PEC
[Recensione programmi PCT gratuiti] Principe PCT – puntata 6: deposito busta telematica
[Recensione programmi PCT gratuiti] Principe PCT – puntata 7: le utility per tutti i giorni
[Recensione programmi PCT gratuiti] Principe PCT – puntata 8: usare Principe come gestore di posta certificata
[Recensione programmi PCT gratuiti] Principe PCT – puntata 9: come chiedere assistenza
[Recensione programmi PCT gratuiti] Principe PCT – puntata 10: come fatturare con PrincipePCT

About Michele Iapicca 253 Articoli
Ha conseguito la laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Messina nel 2001. Ha svolto la pratica forense presso lo Studio Legale Provenzano in Cosenza, conseguendo l’abilitazione nel 2003. E' stato premiato dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Cosenza, con la Toga d’argento, nell'anno 2004. E’ iscritto all’albo dei Conciliatori presso la Camera di Commercio di Cosenza ed è attualmente Conciliatore presso lo stesso Ente. E’, altresì, iscritto nell’albo degli Arbitri presso la Camera Arbitrale ‘C. Mortati’ della CCIAA di Cosenza. Il suo nominativo è presente sia nell’albo dei difensori di ufficio che in quello del gratuito patrocinio per i non abbienti (nella sezione diritto civile). Si occupa prevalentemente di diritto civile, fallimentare, separazioni e divorzi, appalti, infortunistica in generale, recupero crediti ed esecuzioni, diritto tributario, consulenza specialistica ad imprese.