Come scaricare atti da un fascicolo telematico usando il cellulare

Come scaricare atti da un fascicolo telematico usando il cellulare

Come scaricare atti da un fascicolo telematico usando il cellulare

Si, avete capito bene.
Questo tutorial vi garantirà l’accesso ai fascicoli telematici di cancelleria usando solo il telefonino.
Si tratta, ovviamente, non dell’accesso ANONIMO (come quello garantito da PST.GIUSTIZIA.IT in forma criptata, cioè con gli asterischi), ma di un accesso riservato, PIENO, ai vostri fascicoli di cancelleria: potrete scaricare, quindi, i provvedimenti presenti nei fascicoli che vi riguardano, i vostri atti/comparse e quelli di controparte, nonché controllare l’elenco dei provvedimenti più recenti che riguardano SOLO i vostri procedimenti, come avviene guardando sui PDA ufficiali dal vostro PC di studio.
Stavolta, però, potrete farlo direttamente dal telefonino e senza dispositivo di firma.
Non è un nuovo pesce d’aprile come quello della nullità delle notifiche, ancora presente a questo indirizzo http://www.iapicca.com/2017/04/01/nulle-tutte-le-notifiche-a-mezzo-pec/.

E’ tutto vero.

Cosa occorre per procedere oltre con questa guida?
1) un cellulare (IOS o Android);
2) credenziali SPID, con relativa APP per la gestione del profilo SPID di secondo livello;
3) una connessione ad internet attiva.
Se volete sapere come aprire un profilo SPID, all’indirizzo http://www.iapicca.com/2017/03/05/come-aprire-un-profilo-spid/ è presente un tutorial abbastanza semplice.

Come scaricare atti da un fascicolo telematico usando il cellulare
1) Quale PDA usare

Il punto d’accesso da usare sarà quello della Regione Toscana, che per adesso è l’unico a consentire l’autenticazione ai registri di cancelleria a mezzo SPID e non solo con la FIRMA DIGITALE.
E’ raggiungibile al seguente indirizzo http://www.giustizia.toscana.it/giustizia.toscana/PdACancelleriaTelematica.jsp.
Come scaricare atti da un fascicolo telematico usando il cellulare


Dal telefonino visitare l’indirizzo https://www.giustizia.toscana.it/cancelleriatelematica
In qualche caso una finestra di pop up potrebbe chiedervi l’installazione di un certificato di firma… andate avanti ed ignorate il messaggio.
Apparirà, quindi, una doppia possibilità di autenticazione: tramite CNS (Carta Nazionale del Servizi o firma digitale) e tramite SPID.

Ovviamente non potendo usare, sul cellulare (o sui tablet android) il dispositivo di firma (ragion per cui avete ignorato i messaggi di installazione dei certificati di firma – v. sopra), non vi resta che accedere tramite SPID.

Sfiorando il tasto SPID apparirà un menu a cascata con l’elenco dei vari gestori del servizio.
In questo esempio ho usato il gestore POSTE ITALIANE.
Come scaricare atti da un fascicolo telematico usando il cellulare



Come scaricare atti da un fascicolo telematico usando il cellulare
2) ACCESSO A SPID

Il browser del telefonino sarà reindirizzato verso il gestore SPID Poste Italiane che vi farà scegliere tra due modalità di autenticazione, precisando, poi, quali dei vostri dati personali trasmetterà al PDA della Regione Toscana.
N.B. Si tratta di un’autenticazione di secondo livello, cioè una procedura di LOGIN che non si completa con il solo inserimento di username e password. In questo caso serve digitare anche una OTP (one time password) che vi sarà trasmessa dal gestore tramite SMS o con input diretto all’APP SPID di Poste Italiane (scaricabile su Apple Store e su Play Store gratuitamente).
Tutto ciò, ovviamente, è richiesto per ‘elevare’ il grado di sicurezza e quindi per assicurare al gestore che siate davvero voi ad accedere al servizio e non un malintenzionato.
Come scaricare atti da un fascicolo telematico usando il cellulare


Dopo avere selezionato come autenticarvi (con OTP o tramite APP… in questo caso ho usato l’APP) il sistema aprirà in automatico l’APP di POSTEID.
Come scaricare atti da un fascicolo telematico usando il cellulare


L’APP acquisirà in automatico l’OTP (se non dovesse avvenire, inseritela manualmente copiandola dal messaggio di testo – sms – che riceverete da Poste).
Come scaricare atti da un fascicolo telematico usando il cellulare



Come scaricare atti da un fascicolo telematico usando il cellulare
3) L’accesso al PDA Regione Toscana

Se l’operazione è stata eseguita senza errori, l’APP comunicherà che l’accesso sicuro al PDA della Regione Toscana è avvenuto con successo.Come scaricare atti da un fascicolo telematico usando il cellulare


A questo punto sarete reindirizzati nuovamente al PDA della Regione Toscana.
Da qui potrete selezionare il Tribunale che vi interessa, accedere ai vostri fascicoli telematici e scaricare file, atti e documenti di cancelleria.
Come scaricare atti da un fascicolo telematico usando il cellulare

Non vi resta che provare.
P.S. Ovviamente questa guida può essere usata anche sul PC. In casi di emergenza, ad esempio, se non avete con voi il dispositivo di firma, potrete accedere ai vostri fascicoli USANDO SOLO il profilo SPID!!! Utilissimo.

About Michele Iapicca 253 Articoli
Ha conseguito la laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Messina nel 2001. Ha svolto la pratica forense presso lo Studio Legale Provenzano in Cosenza, conseguendo l’abilitazione nel 2003. E' stato premiato dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Cosenza, con la Toga d’argento, nell'anno 2004. E’ iscritto all’albo dei Conciliatori presso la Camera di Commercio di Cosenza ed è attualmente Conciliatore presso lo stesso Ente. E’, altresì, iscritto nell’albo degli Arbitri presso la Camera Arbitrale ‘C. Mortati’ della CCIAA di Cosenza. Il suo nominativo è presente sia nell’albo dei difensori di ufficio che in quello del gratuito patrocinio per i non abbienti (nella sezione diritto civile). Si occupa prevalentemente di diritto civile, fallimentare, separazioni e divorzi, appalti, infortunistica in generale, recupero crediti ed esecuzioni, diritto tributario, consulenza specialistica ad imprese.