[Recensione programmi PCT gratuiti] Principe PCT – puntata 1: presentazione ed installazione.

[Recensione programmi PCT gratuiti] Principe PCT - puntata 15: Come cambiare i parametri della PEC

Oggi parleremo di Principe PCT, prodotto informatico della LegaliOnLine (Legali Online sas di Cuccia Gianvito & C. – Via Vincenzo Monti, 47 – 20123 Milano – P.iva. 08922210961 – email:legalionlinesas@pec.it – www.legalionline.eu/principepct), che ci consente sia di creare le buste telematiche, che di svolgere altre decine di compiti per il nostro studio legale.

Il software è sostanzialmente gratuito a tempo indeterminato nella versione base/free (che consente di creare e spedire le buste – per un massimo di 15 depositi l’anno – di controllare automaticamente tutti i registri di cancelleria da noi selezionati, di sincronizzare le nostre scadenze/udienze con Google Calendar, ecc.), mentre per usufruire di altri servizi (invii illimitati, backup automatico, cloud con tutti i nostri fascicoli, fatturazione elettronica, ecc) ci chiede il pagamento di ‘pacchetti annuali’ dal costo molto contenuto.
In ogni caso, in una prima fase, il programma funzionerà come se fosse nella versione completa, per poi ‘limitarsi’ alla sola gestione dell’agenda, dello studio e all’invio di buste telematiche e notifiche a mezzo PEC (15 l’anno).

I PRINCIPALI VANTAGGI DI PRINCIPE PCT
Oltre alla sua sostanziale gratuità, il software risulta essere molto generoso con noi avvocati perché ci consente, anche nella sua versione gratuita, di automatizzare completamente lo studio legale: è, infatti, un vero e proprio gestionale legale!
Il programma si integra perfettamente con il nostro dispositivo di firma digitale che, ad ogni accesso, ci consentirà di controllare ‘in un sol colpo’ tutte le cancellerie virtuali che più ci interessano (e che possiamo impostare anche una volta per tutte).
Dimenticate, quindi, il solito noiosissimo controllo Tribunale per Tribunale (o giudici di pace, commissioni tributarie, tribunali amministrativi, cassazione), usando manualmente i classici punti di accesso (PST Giustizia, PDA Giuffré, ecc), per ‘scovare’ la pubblicazione di una sentenza, o lo scioglimento di una riserva.
Basta!
Da oggi in poi serve solo avviare Principe PCT e fare la scansione dei fascicoli per avere nella consolle principale tutte le notizie dei procedimenti in corso.

Principe PCT controllerà per noi anche le PEC, verificando se ci sono comunicazioni di cancelleria suscettibili di essere inserite nella nostra agenda legale virtuale.

Principe PCT al primo accesso, dopo avere scaricato tutti i nostri dati dalle cancellerie, creerà un’anagrafica clienti che agevolerà ogni richiesta di fatturazione.
Creerà anche i fascicoli/faldoni ‘virtuali’ nei quali scaricherà tutti i documenti presenti nei fascicoli telematici di cancelleria.
Scaricare le copie informatiche degli atti presenti in cancelleria, quindi, non sarà più un problema, perché Principe PCT lo farà per noi, automaticamente, conservandone una copia nel PC, visualizzabile anche offline (cioè senza collegarvi al punto d’accesso).
Principe PCT vi assiste anche nelle NOTIFICHE A MEZZO PEC (nella versione gratis, consente fino a 15 notifiche).
Da ultimo, LegaliOnLine ha pubblicato anche un’APP per Android e OS, chiamata appunto PrincipePCT che sincronizzandosi con l’account principale, ci consente di accedere alla nostra agenda legale digitale su ogni dispositivo mobile.

Ma i programmatori di Principe PCT sono riusciti nell’impresa di superarsi: non solo, quindi, per aiutare i giovani avvocati e coloro che fanno pochi depositi all’anno, hanno reso il software completamente gratuito, ma con il sistema Passa Parola Premiato, ‘trasmettendo ad amici e conoscenti’ un invito allo scaricamento di Principe PCT, ci offrono addirittura la possibilità di guadagnare una piccola percentuale per ogni copia acquistata grazie ai nostri inviti.

Ma andiamo per ordine spiegando, in questa ‘prima puntata’, come si installa Principe PCT.

INSTALLAZIONE
Ovviamente serve una connessione ad internet per scaricare l’installer di Principe PCT, disponibile all’indirizzo http://www.legalionline.eu/principepct -> clic su CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER LA PROVA.
Si aprirà un modulo d’ordine per ricevere il programma in versione gratuita: basta compilare tutti i campi e attendere l’arrivo di una mail contenente una conferma di iscrizione e poi il link definitivo per installare il programma.
Se non volete procedere da soli ma avete necessità di assistenza, potete addirittura chiedere l’installazione ‘con assistenza’.
principe pct modulo iscrizione
In ogni caso l’installazione è semplice e, normalmente, per completare l’operazione basta seguire le istruzioni che riceverete (ossia, cliccare sull’installer e attendere che tutto sia completo).
Dopo avere confermato il primo messaggio di posta elettronica, riceverete il seguente nuovo messaggio:
principepct2
Cliccando sul link sarete reindirizzati in una pagina dalla quale potrete sia scaricare e stampare una guida, che fare il download del file setup_principeXcompleto.exe
principepct3.
Nelle schermate iniziali, vi basterà cliccare sempre su AVANTI
principepct4
Qualora il vostro sistema ne avesse la necessità, potrebbe uscire una schermata che vi invita ad installare gli aggiornamenti di OFFICE. Ovviamente selezionate la prima OPZIONE (v. immagine sotto) e poi AVANTI.
principepct5
Se tutto è andato per il verso giusto, avrete sul desktop l’icona di Principe PCT… inserite la firma digitale ed avviate il programma.
Il programma funziona con tutti i sistemi Windows.

About Michele Iapicca 259 Articoli
Ha conseguito la laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Messina nel 2001. Ha svolto la pratica forense presso lo Studio Legale Provenzano in Cosenza, conseguendo l’abilitazione nel 2003. E' stato premiato dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Cosenza, con la Toga d’argento, nell'anno 2004. E’ iscritto all’albo dei Conciliatori presso la Camera di Commercio di Cosenza ed è attualmente Conciliatore presso lo stesso Ente. E’, altresì, iscritto nell’albo degli Arbitri presso la Camera Arbitrale ‘C. Mortati’ della CCIAA di Cosenza. Il suo nominativo è presente sia nell’albo dei difensori di ufficio che in quello del gratuito patrocinio per i non abbienti (nella sezione diritto civile). Si occupa prevalentemente di diritto civile, fallimentare, separazioni e divorzi, appalti, infortunistica in generale, recupero crediti ed esecuzioni, diritto tributario, consulenza specialistica ad imprese.