Cassazionisti senza fare esami: novità sul Milleproroghe 2016

La legge 247/2012, che reca Nuova disciplina dell’Ordinamento della professione forense, ha modificato le modalità di accesso all’Albo speciale per il patrocinio davanti alle giurisdizioni superiori.

In particolare l’articolo 22 dispone che l’iscrizione all’albo speciale possa essere richiesta al CNF:
1) da chi sia iscritto in un albo ordinario circondariale da almeno 5 anni e abbia superato l’esame ex legge 28 maggio 1936 n. 1003 e dal regio decreto 9 luglio 1936, n. 1482;
2) da chi ha maturato una anzianità di iscrizione all’albo di otto anni e abbia proficuamente frequentato la Scuola Superiore dell’Avvocatura, istituita e disciplinata con regolamento del CNF. Il prescritto regolamento è stato adottato dal CNF il 16 luglio 2014 ( Regolamento n. 5/2014 ) ed è pubblicato nella apposita pagina web Regolamenti CNF di attuazione della Nuova disciplina dell’ordinamento della professione forense;
3) da chi abbia maturato i 12 anni di professione entro 3 anni dalla data di entrata in vigore della legge.

Un emendamento al DDL di conversione del Milleproroghe 2016, è da qualche ora intervenuto proprio sulla legge di riforma della professione forense n. 247 del 2012, prorogando il termine per la maturazione del requisito di anzianità.

La disposizione sino ad oggi in vigore, consentiva, come detto, l’iscrizione nell’albo speciale, agli avvocati che entro il 2 febbraio 2016, cioè entro entro 3 anni dall’entrata in vigore della riforma, avessero maturato i 12 anni di esercizio della professione.

Con il Milleproroghe, invece, il termine per maturare i 12 anni è differito fino al 2 febbraio 2017.

Chi maturerà i 12 anni di anzianità nella iscrizione all’albo entro il 2 febbraio 2017, in conclusione, non dovrà seguire l’iter aggravato di cui sopra per diventare Cassazionista.

About Michele Iapicca 244 Articoli
Ha conseguito la laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Messina nel 2001. Ha svolto la pratica forense presso lo Studio Legale Provenzano in Cosenza, conseguendo l’abilitazione nel 2003. E' stato premiato dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Cosenza, con la Toga d’argento, nell'anno 2004. E’ iscritto all’albo dei Conciliatori presso la Camera di Commercio di Cosenza ed è attualmente Conciliatore presso lo stesso Ente. E’, altresì, iscritto nell’albo degli Arbitri presso la Camera Arbitrale ‘C. Mortati’ della CCIAA di Cosenza. Il suo nominativo è presente sia nell’albo dei difensori di ufficio che in quello del gratuito patrocinio per i non abbienti (nella sezione diritto civile). Si occupa prevalentemente di diritto civile, fallimentare, separazioni e divorzi, appalti, infortunistica in generale, recupero crediti ed esecuzioni, diritto tributario, consulenza specialistica ad imprese.