O.U.A.: Astensione dalle udienze per i giorni 8, 9, 10, 11, 12, 13, 15 e 16 luglio 2013.


L’Organismo Unitario dell’Avvocatura, il 28 u.s. ha proclamato l’astensione dalle udienze civili, penali, tributarie, contabili ed amministrative, per i giorni 8,9,10,11,12,13,15 e 16 luglio 2013, rettificando il precedente avviso di astensione del 25/06 per i giorni 5,8,9,10,11,12,15 e 16 luglio, in osservanza alle indicazioni della Commissione di Garanzia dell’attuazione della legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali.
Lo sciopero serve a criticare fortemente le norme sulla giustizia contenute nel cosiddetto “decreto del fare”.
Per l’Oua sono l’ennesima conseguenza della mancanza di confronto con l’avvocatura, della logica emergenzialista degli apparati ministeriali di Via Arenula, ma anche della sudditanza di certa Politica alle pressioni degli interessi economici delle imprese che “speculano” sulla mediazione obbligatoria. La Giunta dell’Oua ha deciso, quindi, di chiedere al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano di non firmare il decreto, quindi ha auspicato un incontro urgente con il ministro Cancellieri e di convocare un’Assemblea Nazionale Straordinaria dell’Avvocatura, invitando alla partecipazione il Cnf, le Unioni Regionali, gli Ordini territoriali e le Associazioni forensi.

Nicola Marino, presidente Oua, ha ribadito come sia del tutto incomprensibile il ritorno all’obbligatorietà della mediazione, che nella sua esistenza ha dato risultati numerici insignificanti, invece che 1 milione di cause in meno, come annunciato da diversi ministri all’epoca, questo sistema nella sua applicazione concreta ne ha intercettato al massimo alcune decine di migliaia.

Questo è il testo della delibera di giunta.

La Giunta dell’Organismo Unitario dell’Avvocatura Italiana
premesso che in data 25 giugno 2013 l’Assemblea dell’OUA ha deliberato l’astensione dalle udienze civili penali, tributarie ed amministrative nei giorni 5,8,9,10,11,12,15 e 16 luglio 2013;
che in data odierna è pervenuta l’allegata comunicazione dalla Commissione di Garanzia dell’attuazione della legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali, la quale ha formulato osservazioni, da intendersi qui richiamate;
tutto ciò premesso
la Giunta dell’OUA, stante l’urgenza, onde non consentire che si possa dar adito a contestazioni in ordine alla proclamazione e celebrazione dell’astensione;
delibera la rettifica delle date già disposte, indicendo l’astensione dalle udienze civili, penali, amministrative, contabili e tributarie e dalle altre attività giudiziarie per i giorni 8,9,10,11,12,13,15 e 16 luglio;
rilevata altresì,
la proclamazione di astensione da parte degli Ordini di Latina, Torre Annunziata e delle Associazioni degli avvocati di Altamura e Gravina di Puglia, per i periodi risultanti dalla comunicazione del Garante, ne limita –corrispondentemente – l’efficacia.
Roma, 28 giugno 2013

About Michele Iapicca 273 Articoli
Ha conseguito la laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Messina nel 2001. Ha svolto la pratica forense presso lo Studio Legale Provenzano in Cosenza, conseguendo l’abilitazione nel 2003. E' stato premiato dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Cosenza, con la Toga d’argento, nell'anno 2004. E’ iscritto all’albo dei Conciliatori presso la Camera di Commercio di Cosenza ed è attualmente Conciliatore presso lo stesso Ente. E’, altresì, iscritto nell’albo degli Arbitri presso la Camera Arbitrale ‘C. Mortati’ della CCIAA di Cosenza. Il suo nominativo è presente sia nell’albo dei difensori di ufficio che in quello del gratuito patrocinio per i non abbienti (nella sezione diritto civile). Si occupa prevalentemente di diritto civile, fallimentare, separazioni e divorzi, appalti, infortunistica in generale, recupero crediti ed esecuzioni, diritto tributario, consulenza specialistica ad imprese.

Commenta per primo

Lascia un commento