Pubblicata in Gazzetta la legge (L. n. 4/13) sulle professioni non regolamentate: in vigore dal 10/2/13


E’ stata pubblicata sulla GU n. 22 del 26/1/2013 la Legge n. 4 del 14/1/2013 che disciplina le c.d. Professioni non regolamentate.
Le nuove norme entreranno in vigore, dopo la vacatio, il prossimo 10 febbraio 2013.

La “professione non organizzata in ordini o collegi” è l’attività economica organizzata, finalizzata alla prestazione di servizi o di opere, esercitata abitualmente e prevalentemente in modo intellettuale.
Sono escluse, ovviamente:
1) le attività riservate per legge a soggetti iscritti in albi o elenchi ai sensi dell’articolo 2229 c.c.;
2) le attività ed i mestieri artigianali, commerciali e di pubblico esercizio già disciplinati.

La legge mira a disciplinare, in realtà, la professione di ‘tributarista’, di ‘amministratore di condominio’ e tutte quelle altre che non richiedono l’iscrizione in Albi od Elenchi (Avvocati, Commercialisti, Geometri, ecc.)

I professionisti, secondo la legge, possono costituire associazioni professionali (con natura privatistica, fondate su base volontaria e senza alcun vincolo di rappresentanza esclusiva) ed aggregarsi agendo in piena indipendenza ed imparzialità.

Le associazioni devono essere dotate di statuti e clausole in grado di garantire la trasparenza delle attivita’ e degli assetti associativi, la dialettica democratica tra gli associati, l’osservanza dei principi deontologici, nonche’ una struttura organizzativa e tecnico-scientifica adeguata all’effettivo raggiungimento delle finalita’ dell’associazione.

Si resta in attesa di conoscere l’elenco delle associazioni professionali disciplinate da questa legge, che sarà pubblicato dal Ministero dello sviluppo economico nel proprio sito internet, ai sensi dell’art. 2 comma 7 della L. 4/13.

Per esaminare il testo, cliccare qui: http://www.normattiva.it/uri-res/N2Ls?urn:nir:stato:legge:2013;4

About Michele Iapicca 259 Articoli
Ha conseguito la laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Messina nel 2001. Ha svolto la pratica forense presso lo Studio Legale Provenzano in Cosenza, conseguendo l’abilitazione nel 2003. E' stato premiato dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Cosenza, con la Toga d’argento, nell'anno 2004. E’ iscritto all’albo dei Conciliatori presso la Camera di Commercio di Cosenza ed è attualmente Conciliatore presso lo stesso Ente. E’, altresì, iscritto nell’albo degli Arbitri presso la Camera Arbitrale ‘C. Mortati’ della CCIAA di Cosenza. Il suo nominativo è presente sia nell’albo dei difensori di ufficio che in quello del gratuito patrocinio per i non abbienti (nella sezione diritto civile). Si occupa prevalentemente di diritto civile, fallimentare, separazioni e divorzi, appalti, infortunistica in generale, recupero crediti ed esecuzioni, diritto tributario, consulenza specialistica ad imprese.

1 Comment

  1. Visto dalla parte del professionista e del consulente questo non è altro che il primo passo per far nascere gli albi a cui sarà obbligatorio iscriversi, e naturalmente costruire nuovi carrozzoni che dovranno essere da noi sostenuti con contribuzioni obbligatorie prelevate dalle nostre parcelle.

Lascia un commento