Grandi novità con il Decreto crescita 2.0 ovvero Decreto Sviluppo bis (Decreto Legge 179/12, conv. L. 221/12)


I capisaldi del “Decreto Crescita 2.0” in Gazzetta Ufficiale dal 18/12, che punta sull’innovazione quale fattore strutturale di crescita sostenibile e di rafforzamento della competitività delle imprese, sono:

1) L’agenda Digitale Italiana
L’Italia si doterà, recependo i regolamenti europei, di uno strumento normativo in grado di costituire una efficace leva per la crescita occupazionale, per la produttività e competitività, nonché per l’innovazione tecnologica dell’intero Paese.
E’ prevista, infatti:
– ARTT. 1 e 2 – L’istituzione del documento digitale unificato – Carta di identità elettronica e tessera sanitaria (art. 1), l’anagrafe unificata (art. 2);
– ART. 3 – L’istituzione del censimento annuale della popolazione e l’archivio delle strade (art.3);
– ART. 4 – L’istituzione del domicilio digitale del cittadino (art. 4);
– ART. 5 – La conferma dell’obbligo di PEC per tutte le imprese (art. 5);
– ARTT. 6, 7 e 8 – La trasmissione obbligatoria di documenti per via telematica (artt. 6 e 7), i biglietti di viaggio elettronici (o con il telefonino), i sistemi di trasporto intelligente (art. 8);
– ART. 10 – La semplificazione di procedure in materia di università (art. 10);
– ARTT. 12 e segg. – Il fascicolo sanitario elettronico, cartella e prescrizione medica digitali (artt. 12, 13 e 13bis);
– ARTT. 14 e 15 – Dal 1° gennaio 2014 pubbliche amministrazioni, commercianti e professionisti avranno l’obbligo di accettare i pagamenti elettronici;
– ART. 16 – Il biglietto di cancelleria, comunicazioni e notificazioni per via telematica (art. 16).

2) Gli interventi per favorire la nascita e la gestione di imprese innovative.
Sono previste:
detrazioni pari al 19% per gli anni 2013, 2014 e 2015.
un credito di imposta: fino al 50% per la realizzazione di nuove infrastrutture ed opere strategiche di importo superiore a 500 milioni di euro.

E’ programmata, inoltre:
la realizzazione dello Stretto di Messina
la creazione dello Sportello Unico per l’attrazione di Investimenti esteri (denominato Desk Italia)
l’individuazione di misure per l’individuazione e il contrasto delle frodi assicurative: viene affidata all’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo (IVASS) la cura della prevenzione amministrativa delle frodi nel settore dell’assicurazione.
l’individuazione di misure a favore della concorrenza e della tutela del consumatore nel mercato assicurativo: vengono eliminate le clausole di tacito rinnovo eventualmente previste dal contratto; ogni compagnia assicurativa, dovrà definire il costo complessivo della polizza individuando separatamente ogni eventuale costo per i vari servizi aggiuntivi.
l’individuazione di misure agevolattive per le società cooperative e le società di mutuo soccorso

Di seguito il testo integrale (LINK di NORMATTIVA)
http://www.normattiva.it/uri-res/N2Ls?urn:nir:stato:decreto-legge:2012-10-18;179

About Michele Iapicca 278 Articoli
Ha conseguito la laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Messina nel 2001. Ha svolto la pratica forense presso lo Studio Legale Provenzano in Cosenza, conseguendo l’abilitazione nel 2003. E’ iscritto all’albo dei Conciliatori presso la Camera di Commercio di Cosenza ed è attualmente Conciliatore presso lo stesso Ente. E’, altresì, iscritto nell’albo degli Arbitri presso la Camera Arbitrale ‘C. Mortati’ della CCIAA di Cosenza. Il suo nominativo è presente sia nell’albo dei difensori di ufficio che in quello del gratuito patrocinio per i non abbienti (nella sezione diritto civile). Si occupa prevalentemente di processo telematico, diritto civile, fallimentare, separazioni e divorzi, appalti, infortunistica in generale, recupero crediti ed esecuzioni, diritto tributario, consulenza specialistica ad imprese.

Commenta per primo

Lascia un commento