Hai 17 anni e vuoi guidare? Puoi farlo… se accompagnato dai genitori (o da un tutor).

Guida accompagnata
E’ entrata in vigore dal 21 u.s. la c.d. “guida accompagnata”, prevista dal d.m. 11 novembre 2011 n. 13.
Secondo il citato decreto, infatti, da oggi sarà possibile guidare un’auto già a 17 anni, senza, quindi, dovere attendere la maggiore età.
La “guida accompagnata” è una novità introdotta proprio con lo scopo di far acquisire ai giovani conducenti una maggiore esperienza nella guida.
Sarà valida fino al diciottesimo anno d’età ed a patto che il conducente, munito di “foglio rosa”, sia accompagnato ‘nelle prove’ da un’altra persona, un accompagnatore (detto ‘tutor‘), dotato, a sua volta, di regolare patente di guida.
Nell’esercizio della guida accompagnata si applicano le limitazioni previste per i neopatentati e pertanto il conducente non può superare il limite di velocità di 100 km/h in autostrada e di 90 km/h nelle strade extraurbane principali.
Le modalità applicative della guida accompagnata, sono contenute in modo preciso e non derogabile nel decreto ministeriale 11 novembre 2011, n. 213.

About Michele Iapicca 278 Articoli
Ha conseguito la laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Messina nel 2001. Ha svolto la pratica forense presso lo Studio Legale Provenzano in Cosenza, conseguendo l’abilitazione nel 2003. E’ iscritto all’albo dei Conciliatori presso la Camera di Commercio di Cosenza ed è attualmente Conciliatore presso lo stesso Ente. E’, altresì, iscritto nell’albo degli Arbitri presso la Camera Arbitrale ‘C. Mortati’ della CCIAA di Cosenza. Il suo nominativo è presente sia nell’albo dei difensori di ufficio che in quello del gratuito patrocinio per i non abbienti (nella sezione diritto civile). Si occupa prevalentemente di processo telematico, diritto civile, fallimentare, separazioni e divorzi, appalti, infortunistica in generale, recupero crediti ed esecuzioni, diritto tributario, consulenza specialistica ad imprese.

Commenta per primo

Lascia un commento